Associazione Geometri Liberi Professionisti della Provincia di Modena

camera di conciliazione

formazione geometri

Consiglio di Disciplina Territoriale di Modena

Notizie in Primo Piano

Chiarimenti n merito ad eventuali procedure di accatastamento su immobili oggetto di interventi di qualificazione

| Notizie in Primo Piano | No Comments

AGENZIA DELLE ENTRATE – TERRITORIO A seguito di richiesta da parte del Collegio Geometri della Provincia di Modena di chiarimenti n merito ad eventuali procedure di accatastamento su immobili oggetto di…

COVID 19 – DECRETI ED AGGIORNAMENTI

| Legislazione nazionale, Notizie in Primo Piano | No Comments

DPCM 2 MARZO 2021 – GAZZETTA UFFICIALE N.52 DECRETO 2 MARZO 2021 GU N.52 REGIONE EMILIA ROMAGNA – Ordinanza n.25 del 3 Marzo 2021 ORDINANZA N. 25 DEL 3 MARZO 2021…

ESTATE IN ALTERNANZA ISTITUTI “GUARINI” E “BAGGI”

| Notizie in Primo Piano | No Comments

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE GUARINI DI MODENA 214_estate_in_alternanza_classi_III_e_IV_ ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI DI SASSUOLO Stage.Collegio.docx Di seguito il link al portale della Camera di Commercio per maggiori informazioni: https://www.mo.camcom.it/promozione/orientamento-al-lavoro/lestate-in-alternanza…

Formazione

<< Mag 2021 >>
LMMGVSD
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Data / Ora Evento
13/04/2021 - 04/06/2021
9:00 - 13:00
CORSI DI AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI
21/04/2021 - 30/05/2021
Tutto il giorno
CORSI REVIT BIM - ARCHICAD - RENDERER PER CINEMA 4D
27/04/2021 - 18/06/2021
Tutto il giorno
PROGETTO SMART HOME - SUPERBONUS 110 - CORSO DA 24 ORE
03/05/2021 - 22/05/2021
9:00 - 13:00
CORSO DI FORMAZIONE 120 ORE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI
03/05/2021 - 07/06/2021
17:00 - 20:00
CORSO GREEN ARCHITECTURE
04/05/2021 - 06/07/2021
14:00 - 17:00
CORSO BASE MEDIATORI
11/05/2021 - 20/05/2021
9:00 - 13:00
CORSO DI AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI N.3
11/05/2021 - 29/05/2021
17:00 - 20:00
Corso “Contesti di villa e paesaggi palladiani. Il caso di villa Barbaro a Maser"
12/05/2021 - 14/05/2021
14:30 - 18:30
Corso di fotogrammetria base
17/05/2021 - 14/07/2021
9:00 - 13:00
CORSO DI AGGIORNAMENTO COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN CANTIERE
17/05/2021 - 31/05/2021
15:00 - 17:00
CORSI DI FORMAZIONE TECNICO FORENSE
19/05/2021
10:00 - 13:00
Corso 365 GIORNI DI SUPERBONUS: BILANCIO E PROSPETTIVE
20/05/2021
9:30 - 13:30
IL REGIME DI RESPONSABILITA' ERARIALE NEGLI AMBITI DEI CONTRATTI PUBBLICI
21/05/2021 - 16/07/2021
14:30 - 17:30
Corso Base Arbitri
21/05/2021
17:00 - 19:00
Sconto in fattura e cessione del credito

Ultime Notizie

Chiarimenti n merito ad eventuali procedure di accatastamento su immobili oggetto di interventi di qualificazione

By Notizie in Primo Piano | No Comments

AGENZIA DELLE ENTRATE – TERRITORIO

A seguito di richiesta da parte del Collegio Geometri della Provincia di Modena di chiarimenti n merito ad eventuali procedure di accatastamento su immobili oggetto di interventi di qualificazione si riporta di seguito la risposta dell’Agenzia; seguono inoltre segnalazioni da seguire sulla presentazioni delle pratiche DOCFA.

 

In merito alla sua richiesta si precisa che tali interventi risultano rilevanti ai fini del classamento solo se comportano l’attribuzione di una nuova categoria e/o classe rispetto a quella già in atti. Ad esempio un intervento di riqualificazione di questo tipo su una tipologia A/4, determina  sicuramente la necessità di rivedere il classamento.

E’ comunque responsabilità del professionista dichiarare lo stato di fatto dell’immobile e rilevare se si tratta di una manutenzione ordinaria che non comporta generalmente variazioni di classamento oppure straordinaria.

In secondo luogo relativamente al colloquio intercorso oggi faccio presente le criticità che ho riscontrato in questo periodo lavorativo a Modena e gli eventuali consigli che mi sento di dare:

  • Sono presenti parecchie pratiche DOCFA con ‘divisioni fittizie’ (non frazionamento) soprattutto unità a destinazione speciale (capannoni’ che vengono suddivisi con tratteggio e privi di tramezzature) e conseguente riduzione di rendita rispetto al pregresso, senza tener conto della definizione di unità immobiliare prevista dal DM 28/98;
  • Altra problematica sul tema riguarda ad esempio fusione di due  unità abitative con accesso da scala comune , dove si evidenzia che di fatto vi sono due cucine ecc quindi mantenendo l’autonomia funzionale e reddituale delle unità originarie;

In  tali casi viene apposta l’annotazione ‘planimetria inaccettabile’ comportando un aggravio di lavoro per l’ufficio e soprattutto una problematica per l’utenza esterna, pertanto al fine di evitare questo aspetto è utile seguire un comportamento deontologicamente corretto, ciò non toglie che  se una rendita è completamente errata è  possibile predisporre un’istanza in autotutela richiedendo la revisione del classamento (apportando quindi  nuovi elementi come previsto dalla normativa in materia), e documentando il tutto con relazione e foto. Le rendite eventualmente riviste  avranno decorrenza ex nunc.

Ed inoltre:

  • Evitare che vi siano vani interclusi accessibili solo da altre unità immobiliari e dichiarati separatamente;
  • Altra fattispecie ricorrente: aree cortilive esclusive (es. abitazione e garage) dichiarate come BCNC;
  • L’elenco subalterni non aggiornato in caso di soppressione dell’unità;
  • Presentazione di dichiarazione DOCFA con richiesta di ruralità: autocertificazione- per i fabbricati strumentali di cui al punto 1 occorre sempre allegare l’eventuale contratto di affitto mentre per i fabbricati strumentali di cui al comma 3 dell’articolo 2135 C.C. di cui al punto 5 dell’autocertificazione, occorre allegare la dichiarazione circa la prevalenza dei prodotti trattati (es. acetaia) – mentre riguardo agli agriturismi (punto 6) è necessario allegare oltre alla dichiarazione circa la prevalenza dei prodotti trattati anche la certificazione dell’Organo competente
  • In caso di planimetria non reperibile in archivio l’Ufficio segue le disposizioni di cui alla nota 89770/05 in allegato
  • E’ consigliabile al fine di una corretta disanima della pratica nel caso di cambio di destinazione d’uso (ad esempio da autorimessa a deposito o da negozio ad autorimessa etc. ) allegare la documentazione fotografica relativa allo stato dei luoghi;
  • In merito all’invio delle istanze si ricorda che le tempistiche previste per l’espletamento delle stesse  sono di 20 giorni lavorativi (quindi circa un mese) per le istanze di rettifica / correzione mentre 60 gg. per le istanze di autotutela, pertanto si prega  di inviare una sola istanza per mail o per pec, allegando il relativo modello unico reperibile sul sito dell’ AdE corredata di delega e documento di identità e di inviare eventuali solleciti solo successivamente alla scadenza di detti termini.

Il Capo Area SCC

Elisabetta Pighi

89770-2005

 

 

Avviso indagine di mercato per appalto del Comune di Modena

By Enti locali | No Comments

COMUNE DI MODENA

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Modena, un avviso di indagine di mercato per l’individuazione di operatori economici da invitare a successiva procedura negoziata, da espletarsi sulla piattaforma SATER, per l’affidamento del servizio CAAD (Centro Adattamento Ambiente Domestico), a livello provinciale, per conto del Comune di Modena:

https://bandi.comune.modena.it/bandi/public/BandiDiGara_Dettaglio.jsp?idDocumento=26125&idAggiudicazione=

La scadenza per presentare la manifestazione di interesse è stato prorogato al 04/05/2021.

 

Adeguamento della modulistica edilizia unificata alla LR n. 14/2020 – COMUNE DI CARPI

By Enti locali | No Comments

Con delibera di Giunta regionale n. 459 del 06/04/2021 è stata modificata la modulistica edilizia unificata, per adeguarla alla LR 29 dicembre 2020, n. 14.

La DGR n. 459/2021 e la modulistica aggiornata saranno pubblicate nel BURERT del 30 aprile 2021.

L’utilizzo della modulistica aggiornata sarà obbligatorio dal 1° maggio 2021.

La modulistica aggiornata in formato pdf editabile è già disponibile nel sito web della Regione Emilia-Romagna, sezione “Territorio”, sottosezione “Codice del governo del territorio”:

https://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/semplificazione-edilizia/modulistica-unificata-regionale

In via transitoria, per i primi trenta giorni, e dunque fino al 30 maggio 2021, si potrà continuare ad utilizzare la modulistica previgente, a condizione che per l’intervento edilizio sia compilato anche il modello sulle agevolazioni fiscali introdotto dalla DGR n. 459/2021, accessibile al link https://ecobonus-au.lepida.it della piattaforma regionale Accesso Unitario.

 

 

Emergenza Terremoto in Emilia

Termini per la rimozione delle strutture temporanee finanziate sulla Misura 126 del PSR 2007-2013, modalità di controllo e conseguenze sanzionatorie

By Emergenza Terremoto in Emilia | No Comments

Regione Emilia Romagna

Estratto della norma:

Termini per la rimozione delle strutture temporanee finanziate sulla Misura 126 del PSR 2007-2013, modalità di controllo e conseguenze sanzionatorie La comunicazione di fine lavori degli immobili da ripristinare e sostituiti temporaneamente dai ricoveri finanziati dalla Misura 126 del PSR 2007-2013 deve essere effettuata all’Ente competente entro e non oltre il 31 dicembre 2018. La rimozione dei ricoveri temporanei dovrà avvenire entro e non oltre il 30 giugno 2019. Dopo tale data i Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca provvederanno ad effettuare i necessari controlli su tutte le aziende beneficiarie di contributi per ricoveri temporanei, a valere sulla predetta Misura 126. La mancata rimozione del ricovero temporaneo accertata in sede di controllo, senza alcun assenso dell’Amministrazione comunale alla permanenza in via definitiva, comporta la revoca e conseguente recupero del contributo erogato sull’acquisto del ricovero temporaneo, con interesse calcolato al tasso legale maggiorato di 4 punti a titolo di sanzione amministrativa con esclusione fino ad anni 5 da ogni agevolazione in materia di agricoltura, ai sensi dell’art. 18 della L.R. n. 15/1997.

Nei casi in cui si accerti la mancata rimozione del ricovero temporaneo, in presenza di autorizzazione dell’Amministrazione comunale competente alla permanenza in via definitiva del ricovero, dovrà applicarsi una riduzione del 50% del contributo erogato a saldo, con recupero delle somme dovute unitamente agli interessi di legge decorrenti dalla erogazione del contributo da parte di AGREA. Qualora la rimozione del ricovero temporaneo debba intervenire prima che siano trascorsi i 5 anni vincolativi previsti dal regolamento comunitario, il ricovero smontato dovrà essere conservato in azienda fino alla completa decorrenza del vincolo stesso.

Rimozione.Hangar-Documento_finale_GPG20171313

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Close