Enti locali

Servizio Struttura Tecnica Sismica dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord -Comunicazioni

By Enti locali | No Comments

Ing. Daniele Ciarletti Responsabile Struttura Tecnica Sismica UCMAN

RIMBORSO FORFETTARIO SISMICA:

Ai fini della verifica della completezza documentale formale da eseguire sulla denuncia di deposito del progetto esecutivo delle strutture è indispensabile che questa contenga la ricevuta del versamento del rimborso forfettario dovuto in accordo con la DGR n. 1934/2018, indipendentemente dal fatto che il progetto sia o meno inviato alla Struttura tecnica per il controllo di merito.

Lo Sportello Unico verifica la presenza della prova del versamento del rimborso forfettario e la coerenza dell’importo in relazione alla tipologia dell’istanza (deposito/autorizzazione/sanatoria), al tipo di intervento (locale, miglioramento ecc.) e in base alla volumetria, quando pertinente. A far data dal 01/07/2019, il versamento del rimborso forfettario dovrà essere eseguito a favore dell’UCMAN nel conto corrente bancario indicato nella sezione dedicata del sito istituzionale.

 

INIZIO GESTIONE ORDINARIA DELLA STRUTTURA TECNICA:

Come noto, per tutte le pratiche sismiche relative al periodo compreso tra il 01/01/2019 (data di cessazione dell’avvalimento da parte della Struttura tecnica regionale – STB Modena) e il 30/06/2019 è stato ratificato uno schema di accordo per il supporto temporaneo per l’esercizio delle funzioni in materia sismica tra l’UCMAN e la RER. In questo lasso di tempo le pratiche sono inviate dagli Sportelli territoriali al SGSS per l’istruttoria tecnica e per conoscenza alla Struttura tecnica dell’Unione che mantiene la responsabilità del procedimento e quindi dell’emissione degli atti conseguenti (parere finale o determinazione di autorizzazione).

Ne consegue che anche per le pratiche del semestre sopra richiamato la Struttura Tecnica dell’UCMAN deve sempre assumere agli atti gli allegati della pratica e le eventuali integrazioni documentali.

A far data dal 01/07/2019, le istruttorie tecniche di merito saranno in capo alla Struttura tecnica dell’Unione, che avvierà pertanto la gestione ordinaria della funzione sismica.

 

FINE LAVORI STRUTTURALE E COLLAUDO:

Si rimanda al comma 3 dell’art. 19 della LR n. 19/2008 secondo cui, “completate le opere strutturali, il direttore dei lavori né da comunicazione alla Struttura tecnica competente in materia sismica ed al collaudatore, che nei sessanta giorni successivi provvede a depositare il certificato di collaudo statico presso la struttura competente”.

Ne consegue che il direttore dei lavori comunica la fine lavori strutturali con il modello MUR A16/D10 al SUE/SUAP e contestualmente alla Struttura tecnica competente che dal 01/01/2019 è il Servizio Struttura Tecnica Sismica dell’UCMAN. Il collaudatore deposita il collaudo con il modello MUR A18/D12 al SUE/SUAP e contestualmente alla Struttura Tecnica Sismica dell’UCMAN.

 

 

Trasmissione DGR 828 e 924 BURERT 184 del 10.06.19 e 186 del 11.06.19 – aggiornamenti in materia sismica

By Enti locali | No Comments

Servizio Difesa del Suolo – Tecnico Manutentivo e Lavori Pubblici Struttura Tecnica per la Riduzione del Rischio Sismico Unione dei Comuni del Frignano 
Si comunica che dalla data di pubblicazione sul BURER della DGR 924/2019 per il Comune di Pievepelago (Zona sismica 2) facente parte della Unione dei Comuni del Frignano, oltre ovviamente i restanti Comuni in Zona sismica 2 della Regione, è previsto il Deposito Simico per gli interventi locali e di riparazione sugli edifici esistenti, esclusi naturalmente gli interventi privi di rilevanza di cui alla DGR 2272/2018 non sottoposti a controllo da parte delle Strutture Tecniche Simiche.

Rimangono invece soggetti a preventiva autorizzazione sismica gli interventi locali e di riparazione sulle opere esistenti elencate nella DGR 1661/2009.

BURERT n.184 del 10.06.2019 -DGR 828 – P2-PDF-A

BURERT n.186 del 11.06.2019 DGR 924 -P2-PDF-A

Comunicazione DGR integrativa

 

 

CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI REGIONE EMILIA ROMAGNA

By Enti locali | No Comments

Coordinamento Nazionale Censimento Impianti Sportivi – CONI SERVIZI s.p.a.

Avviso per la ricerca di rilevatori nell’ambito del censimento impianti sportivi nella Regione Emilia Romagna.

Il progetto di un nuovo censimento nazionale nasce dall’esigenza di fornire un quadro completo attuale delle strutture sportive esistenti. Conoscere il patrimonio impiantistico, leggerlo ed interpretarlo nelle sue dimensioni e dotazioni, diventa fondamentale ai fini di una corretta pianificazione territoriale e di una mirata destinazione degli investimenti disponibili.

Sviluppato e coordinato dal Coni attraverso l’operato di Coni Servizi SpA e con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il progetto prevede la rilevazione tramite sopralluoghi fisici di tutte le strutture pubbliche e private di interesse pubblico in sinergia con gli Enti e le Istituzioni di settore operanti sul territorio.

Il profilo ricercato è quello di giovani neodiplomati o neolaureati, possibilmente under 30, residenti nelle province indicate.

Eventuali interessati ed in possesso dei requisiti previsti possono inviare la propria candidatura all’indirizzo  curriculum@coni.it entro il 12 aprile pv.

 

RILEVATORI EMILIA ROMAGNA_lst

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Close